03 novembre 2005

Smokin'Jo


Smokin’ Jo è una delle poche donne dj ad aver successo e l'unica donna che fino ad ora abbia vinto il prestigioso premio della rivista Dj magazine come dj dell’anno. Nata come Joanne Joseph, Smokin Jo comincia la sua carriera dopo aver notato una certa mancanza di donne sulla consolle. Mentre lavorava nel negozio di Junior Gaultier (la linea dei bambini di Jean Paul Gaultier) a Soho zona rinomata di Londra, Jo mixava le cassette e le distribuiva tra i suoi amici e ai clienti del negozio per vedere cosa ne pensavano. Il responso degli ascoltatori fu meglio di quanto si poteva aspettare. La sua prima performance come dj in un live set fu ad un Fashion party, che la portò direttamente nella scalata dei club events. Il suo nome è preso dal pugile Smoking Joe Fraser (l’unico ad aver battuto Mohamend Alì), Jo sente che deve usare un nome ambiguo, rispetto ad un ovvio nome prettamente femminile, anche perché essere un Dj donna, allora era una grandissima novità. Negli anni ‘90, Jo suonava a Londra nella leggendaria serata TRADE night al Turnmills. Lei era la regina di quel Dance Floor e il posto di resident l’ha lasciato solo tre anni fa. Quella serata era diventata esclusivissima come unico after-hours club a Londra. Il Trade divenne il Club dove veramente tutti volevano farne parte. Da allora Smokin’ Jo ha suonato nei migliori club UK: Cream, Pushca, Ministry of Sound, Renaissance, Progress, Sign of the Times e Miss Moneypennies. Jo ha sempre fatto parte della scena gay londinese, dove lei ha aperto le porte e spinto i vari contorni con la sua musica. Riscosso un altissimo responso dal suo talento, è stata abilissima a fare tour in ogni parte del mondo con il suo sound unico. Danny Tenaglia è diventato un forte promoter di Jo, regolarmente suona i suoi pezzi nei suoi set e la invitò a suonare al “Vinyl” di New York insieme a lui. Jo regolarmente passa la sua intera estate a Ibiza, divertendosi e suonando allo Space, Pacha, El Divino e al Privilege. La credibilità internazionale di Jo l’ha portata a collaborare con numerose celebrità, suonando per esempio al party di chiusura del tour dei Pet Shop Boys, al concerto di Grace Jones, al party di lancio dell’album degli Skunk, al party del tour Sud africano di Jamiroquai, con Todd Terry al The Royal Albert Hall e ancora a numerosi fashion events come ai post sfilata di Alexander McQueen, Michiko Koshinos e Julian Macdonald. Il suo nome appare nel libro di Brett Easton-Ellis Glamourama, (Autrice di American Psycho) ed è stata votata al numero 26 nella classifica di Elle Magazines tra le migliori 100 donne del mondo. Il suo volto è stato visto su numerosi mensili e giornali importanti. Smokin’ Jo è stata anche scelta dalla Storm Model Agency nella sezione Celebrity con Robbie Williams e le All Saints. Jo è anche diventata il viso di una delle maggiori aziende di cartellonistica per il Video game della sega “Mortal Combat”. A questo punto è iniziata anche la carriera pubblicitaria e Jo si trova ad essere il testimonial della Pioneer, entrando nella campagna pubblicitaria per le cuffie HDJ 1000 professional stereo. Unendosi a Roger Sanchez nella promozione dei prodotti Pioneer in tutto il mondo. Attualmente Smokin Jo si sta concentrando non tanto nella sua carriera di Dj ma nelle sue relative estensioni. Ha firmato con la Defected Records un contratto di produzione per un alto numero di tracks e CD mixati. Jo nel 2002 ha preso parte in molte trasmissioni radiofoniche e televisive. Ma è stata anche presentatrice. Ha debuttato su Mtv: Dance in Ibiza e ha presentato per Radio One il Mardi Gras 2002. E’ stata assegnata per seguire settimanalmente la sezione postcards from Ibiza per Pete Tong ed il suo Essential Selection Show. Lei per questo ruolo è stata trovata perfetta, lei è a Ibiza tutta l’estate. E’ un’inviata speciale per gli studi della BBC di come vanno le cose a Ibiza: What was hot and what was not. Nel 2003 Smokin Jo ha svoltato un altro angolo della sua carriera, con una nuova compilation con un LIVE Twist, piena d’impegni radiofonici e molti twist funkeggianti con le sue produzioni.

Etichette:

1 Comments:

Anonymous lele said...

Tutto spiegato molto bene, peccato solo che non è una donna... :)

9:00 PM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home